Posti di Comando Avanzato

per la gestione dell'Emergenza

P 20180216 160740 web
Grazie all'esperienza degli ingegneri oggi in TEKNE, manuteniamo e gestiamo l'upgrade tecnologico degli AF/UCL, AutoFurgoni Unità Crisi Locale, in uso ai Vigili del Fuoco, progettati dalle stesse persone che oggi ne seguono lo sviluppo.
I Veicoli fungono da Sala operativa mobile, destinata alle squadre di pronto intervento per emergenze complesse.
 DSC6035 web
 DSC6040 web

I veicoli AF/UCL sono mezzi speciali destinati a struttura tecnico-logistica mobile per effettuare "in loco" attività di coordinamento e comando di interventi di soccorso complessi.
L'Impiego previsto è infatti quello di Posto di Comando Avanzato nelle aree colpite da eventi di emergenza, in particolare in casi di sospetto rischio NBCR. 

Grazie alle sue caratteristiche tecnich, il veicolo si pone come centro "decisionale" per il coordinamento e il controllo  del settore operativo.

Comunicazioni al centro: vitali in caso di emergenza

 
AF/UCL è in primis un centro telecomunicazioni: al suo interno infatti gli operatori sono in grado di controllare e gestire, in modo semplice e rapido, diverse reti Radio installate a bordo, con creazione di network di connessione ridondato che assicura la connessione fra i membri delle squadre operative e lo scambio di flussi informativi con i comandi superiori.
 DSC6950 web
 DSC6923 web
 DSC6766 web
 DSC6931 web

Posto Comando Avanzato


Grazie ad un allestimento ed equipaggiamento mirato, il furgone AF/UCL consente di:
•    Comunicare con le squadre operanti in luoghi confinati ( gallerie, cavità ecc.)
•    Monitorare la sequenza delle informazioni pervenute, ( documenti cartacei - video-audio-dati)
•    Sviluppare l'azione di coordinamento con i propri funzionari e le squadre sul territorio
•    Garantire condizioni interne di confort secondo le variazioni climatiche esterne e di fruibilità dello spazio interno
•    Consentire la facile implementazione di nuovi apparati all'interno del furgone, senza dover intervenire sui rivestimenti per consentire il loro cablaggio
interno